fbpx

Davide Dionigi è chiaro su Milik: “Non c’è mai stata grande fiducia da parte del Napoli”

Davide Dionigi

Intervistato da Radio Kiss Kiss Napoli, Davide Dionigi ha affermato che gli azzurri avrebbero bisogno almeno di un grande attaccante

Davide Dionigi in carriera ha avuto una parentesi importante con la maglia del Napoli. Nonostante abbia indossato la casacca azzurra in un periodo non proprio roseo per il club partenopeo, durante le stagioni in Serie B del 2002-2004, il centravanti emiliano è riuscito comunque a lasciare il segno.

Soprattutto nella sua prima annata all’ombra del Vesuvio, Davide Dionigi ha messo a segno 19 goal in 31 partite nel campionato cadetto, mentre l’anno successivo non è riuscito a ripetersi, ottenendo un bottino di appena 8 marcature in 33 presenze.

Di recente, l’ex bomber azzurro ha rilasciato un’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli, durante la quale ha parlato soprattutto del reparto offensivo della squadra di Carlo Ancelotti e di Arkadiusz Milik.

Il suo pensiero sul centravanti polacco è stato piuttosto chiaro: secondo l’allenatore emiliano, infatti, Milik ha subito due infortuni piuttosto gravi ai legamenti crociati, ma nonostante ciò è riuscito ad uscirne lottando e faticando duramente.

Tuttavia, per l’ex punta della Reggina, il problema riguarda proprio il club di De Laurentiis che, a suo parere, non ha mai avuto piena fiducia verso l’ex Ajax e, di conseguenza: “Non è mai stato al centro dell’attacco del Napoli”.

Per questo motivo, qualora Milik dovesse essere confermato in azzurro, la società partenopea deve comunque intervenire in sede di mercato per acquistare almeno un top-player in quel ruolo, poiché ormai la squadra campana ha assunto una valenza internazionale, e deve necessariamente presentare un fuoriclasse in attacco.

A differenza di quanto accaduto con il bomber polacco, Davide Dionigi ritiene che invece il Napoli in questi anni abbia puntato molto su Ghoulam, e anche Ancelotti crede tanto nell’esterno naturalizzato algerino, poiché le sue squadre sono solite schierarsi con una linea difensiva che ha un concetto di gioco molto europeo.

Dunque proprio Ghoulam e il nuovo acquisto Di Lorenzo rappresentano i terzini ideali per l’ex tecnico del Chelsea, poiché entrambi sono in grado sia di coprire in fase difensiva che di concedere profondità a tutta la squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.