fbpx

Udinese – Napoli 0-4, Spalletti a DAZN: “Grande prestazione e ottimo atteggiamento. Scudetto? La strada è lunga, ma siamo competitivi insieme alle altre. E su Fabian…”

Spalletti DAZN

Udinese – Napoli 0-4, Spalletti a DAZN: “Grande prestazione e ottimo atteggiamento. Scudetto? La strada è lunga, ma siamo competitivi insieme alle altre. E su Fabian…”

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha parlato a DAZN al termine di Udinese – Napoli 0-4 commentando il risultato con gli ospiti in studio. Queste le sue parole.

 

Siete primi in solitaria dopo una grande partita, di cosa è più soddisfatto?
“Della prestazione, della solidità e dell’atteggiamento nel voler far bene per tutti i 90 minuti. Io più rilassato nella ripresa? Tranne i primi 20 minuti in cui abbiamo cercato troppo di sfondare senza palleggiare prima, per far perdere loro un po’ di ordine… aprivamo a destra per finire a destra e non andava bene. Poi oltre all’atteggiamento ci vogliono queste giocate alla Insigne, che fa un pallonetto da 25 metri e la mette dentro, il gol di Lozano, la personalità di Koulibaly che crea problemi anche quando va in attacco. Abbiamo giocato un buon calcio.”

 

Come vedi il futuro del Napoli? Pensate di poter arrivare a una mentalità per vincere lo scudetto?
“Siete cattivi a spingere così sull’argomento (ride, ndr). Bisogna vedere il livello del calcio e quanto saremo bravi a riproporre questa qualità, questa consapevolezza di squadra. Il campionato è lungo e pieno di insidie, ma la squadra ha sicuramente qualità tecniche. Ci manca ancora qualcosa ma abbiamo una rosa competitiva, si possono fare sostituzioni mantenendo alto il livello nella squadra. Dipenderà da quanto riusciremo a rimanere a questo livello, ci sono altre squadre fortissime come il Milan che è ben attrezzata. L’Inter ha lavorato benissimo nonostante le cessioni, prendendo calciatori forti e avendo grande forza a centrocampo.

La nostra forza? Innanzitutto l’ambiente, siamo assediati dall’amore per questi colore, se riesci a coinvolgerlo ti autoalimenta e fa lo stesso con i calciatori. Poi abbiamo qualità: Osimhen è fortissimo in campo aperto, sa fare tutto, ci sono esterni bravi nello stretto… ma la strada è lunga e ci sono altre squadre fortissime.”

 

Rrahmani sta crescendo. Quanto è importante avere giocatori duttili a centrocampo, come Fabian regista?
“Fabian in passato ha giocato in quel ruolo facendo grandi partite, magari sbagliava a tenere troppo palla. Stasera ha giocato sempre a due tocchi, è uno che riesce a vedere il gioco, a capire dove andare a giocare. Può diventare un play importantissimo, ed è anche molto fisico. Gli manca velocità ma ha grande resistenza. Poi avere Anguissa che ci copre le spalle e azzera tutto ci completa, perchè gli altri sono giocatori più tecnici e hanno più fase offensiva. Quando riusciamo ad abbassarci tutti le armi in possesso sono tantissime.”