fbpx

Il Campionato del Napoli dalla A alla Z – Tutti uniti per Gattuso tra il dilemma Milik ed un fiocco per Insigne

campionato del Napoli dalla A alla Z

Forse ci siamo. Forse, cari amici del Campionato del Napoli dalla A alla Z, questo è l’ultimo special edition perchè da sabato si torna a fare sul serio in casa azzurra, a parlare di calcio giocato e della Coppa Italia

Eh sì, il Campionato del Napoli dalla A alla Z sta per entrare nuovamente nel vivo: finalmente, toccando ancora ferro, sembra che possiamo tornare a raccontarvi con la nostra consueta ironia, delle gesta della squadra di Gattuso sui manti erbosi più famosi d’Italia. Nel frattempo però godiamoci gli ultimi sette giorni di indiscrezioni, mercato social e dichiarazioni dei beniamini partenopei!

A come Algoritmo

Partiamo dal semplice assunto che odio la matematica e tutti i suoi derivati come l’algebra, la geometria ed affini. Figuriamoci la mia felicità, cari amici del Campionato del Napoli dalla A alla Z, quando si parla di algoritmi, associati poi al calcio. Eh no, il mio sport preferito lo immagino in tanti modi e lo posso accostare a tante metafore ma penso fermamente che abbia davvero poco in comune con il freddo calcolo, le statistiche, i meri numeri ed i ragionamenti. C’è l’elemento di sorpresa, l’underdog che fa sempre la differenza. E quindi ben venga che l’ipotesi algoritmo per l’assegnazione dello scudetto sia stata bocciata (LEGGI LA NOTIZIA). Rimandati a settembre.

B come Bocciati

In questo Campionato del Napoli dalla A alla Z abbiamo parlato di matematica ed algoritmo ed anche di bocciature. Insieme agli amici sistematici di calcolo, è stata presa in considerazione anche un’altra variabile sicuramente più fantasiosa e spettacolare, proprio come piace a noi, dal risultato aperto ed incerto. Un all in che mischia le carte delle prime della classe, privando tutti di qualsiasi certezza. Signori e signori, spazio ai playoff ed alla loro imperitura bellezza, che ammiriamo già nelle categorie minori. Un’ipotesi remota in caso di nuovo stop del campionato ma nulla, bocciati anche loro (LEGGI LA NOTIZIA). Proprio non ci vogliono far divertire.

C come Calendario

Finalmente ci siamo! Sta per tornare il campionato e con lui un calendario stilato davvero all’ultimo respiro. Cancellate ogni impegno in agenda fino almeno ad inizio agosto, allontanate moglie e prole dalle tv, lucidate parquet e divano e mettete in frigo vagonate di birre: non ci sarà neanche un giorno vuoto nella vostra settimana, che sia lontano o privo di calcio e di serie A (LEGGI QUI DATE ED ORARI). Si inizia dal doppio appuntamento di Coppa Italia fino ad un tour de force stile Avengers: solo uno arriverà in vetta, solo uno vincerà l’ambito scudetto. Al mio segnale, scatenate l’inferno. 

D come Dilemma

Ormai lo sapete, le special edition del Campionato del Napoli dalla A alla Z non sono tutte rose e fiori ed è anche nostro arduo compito immergervi in un laghetto di gelida realtà. Con il ritorno della serie A ormai imminente è tempo di decisioni, anche di quelle non troppo semplici. Tra quelle più importanti c’è il futuro di Arek Milik che sembra sempre più lontano da Napoli. Il polacco non rientrerebbe più nei piani del club, complice il rifiuto a più riprese del rinnovo del contratto. Destino segnato quindi e panchina fino ad agosto già prenotata (LEGGI LE ULTIMISSIME). Purtroppo.

E come Empatia

Ha già le valigie pronte e forse proprio per questo non fa mancare un po’ di nostalgia sui social. Parliamo ancora di Arek Milik ma questa volta non correlato al rettangolo verde di gioco bensì alla sua vita quotidiana. In settimana infatti, l’attaccante azzurro ha pubblicato una bellissima foto in compagnia del suo amico di sempre Dries Mertens, con una caption tutta da interpretare: “Friends will be friends”, gli amici resteranno amici (GUARDA IL TWEET). Si tratta forse di un bivio con un rinnovo ed un addio? Ahhh saperlo, ai posteri l’ardua sentenza.

F come Francesca

E’ stata una settimana molto dura, intensa e commovente per il Napoli e soprattutto per mister Gattuso che è stato improvvisamente colpito dalla perdita della sorella Francesca (LEGGI IL CORDOGLIO DEL NAPOLI). Una notizia che ha squarciato il cuore, ancor di più per la giovane età della ragazza: tantissimi i messaggi di sostegno giunti dagli altri club, Milan ed Inter su tutti, che abbracciano virtualmente proprio il tecnico partenopeo. Forza Ringhio, siamo tutti con te. 

G come Gasperini

La scorsa settimana si è aperta con una notizia alquanto singolare e che ha investito tutta la nostra serie A e che non potevamo non riprendere in questo appuntamento del Campionato del Napoli dalla A alla Z. Sembra infatti che prima della gara contro il Valencia, il tecnico dell’Atalanta Gasperini avesse già avvertito dei fortissimi sintomi da Coronavirus così come dichiarato in una lunga intervista, sedendosi comunque in panchina (LEGGI IL BOTTA E RISPOSTA). Una situazione davvero paradossale e che ha portato dietro di sè uno strascico di polemiche e riflessioni, com’è giusto che sia. Con la salute non si scherza, idem con i virus e le pandemie: ricordiamocelo sempre.

H come Highlander

Che fosse in realtà un dio greco ne eravamo già convinti da tempo, per la sua garra, il fisico temprato ed una forza di volontà fuori dal comune. Professionista come pochi, Kostas Manolas è stato tra i primi in casa Napoli a subire un acciacco dopo il lungo stop per l’emergenza Covid-19. Il forte difensore si è fermato appena tornato a Castel Volturno: diagnosi muscolare complessa ed almeno un mese di stop. Pffff, pivelli, brutta tegola per tutti ma non per lui. Sembra infatti che stia bruciando i tempi già pronto per la prima (bis) di campionato contro il Verona. Highlander. 

I come Inter

E dai, Inter, sempre a creare problemi. E prima il mercato, poi il calendario, poi gli orari, poi persino i giorni. Ma la vuoi giocare ‘sta Coppa Italia o temi che il Napoli sia troppo forte?! Scherzi a parte, restiamo scaramantici ed è meglio non tirarcela troppo ma ogni qual volta si parli della semifinale di ritorno al San Paolo, si monta ad hoc un caso. Sembra che per fortuna tutto sia deciso: sabato sera finalmente si scende in campo e sarà gara vera. The Chaaaampiooons.

L come Lamborghini

Settimana di polemiche, troppe, molte anche alquanto sterili ma capiamo la noia post quarantena e tra un bagno di amuchina e la scelta di una mascherina qualcosa si deve pure fare. In settimana capitan Insigne ha spento 29 candeline e qualcuno ha deciso proprio di fargli un bel regalo. E’ la moglie Jenny che gli ha impacchettato una Lamborghini nuova di zecca e rigorosamente nera, facendogliela trovare sotto casa (GUARDA LE FOTO). Wooow, una sorpresa assolutamente unica nel suo genere, eppure qualcuno ha avuto da ridere. Sono giovani e fanno tanta beneficenza, lontano dai riflettori, anche in questo periodo molto difficile. Fateglielo fare, dai!

M come Messaggio

Il lutto che ha colpito mister Gattuso ha scosso tutto il mondo del calcio: non solo tantissimi messaggi di cordoglio dai club, da colleghi, ex compagni e calciatori ma anche dal mondo ultras. Non è tardato ad arrivare infatti uno striscione della frangia più calda dei tifosi napoletani che ha voluto subito palesare il proprio sostegno al tecnico in un momento così difficile. Un gesto importante, l’ennesimo, che palesa ancora di più il forte legame tra l’allenatore e la sua piazza, destinato a durare ancora a lungo nel tempo.

N come Nessuno sconto

Si avvicina l’estate e con lei la corsa ai saldi in negozi e centri commerciali. L’emergenza coronavirus ha persino anticipato i tempi, con tantissime promozioni già in giro e sul web. Per fortuna non è questo il caso del Napoli che ha ben chiara l’idea di non (s)vendere i suoi migliori tasselli, ancor meno alla concorrenza. Blindato Mertens, si prova a trattenere anche Callejon così come i pezzi più pregiati che le big di serie A vorrebbero strappare. Tra queste anche a Roma che nelle ultime ore ha tentato il forcing per due partenopei: si tratta di Ospina ed Hysaj con ben tre calciatori giallorossi offerti come contropartita (LEGGI LA NOTIZIA). Beh, non è male come base d’asta, in particolar modo quando ci sono Under, Fazio e Karsdorp sul piatto della bilancia…

O come Ospina

Ne abbiamo parlato nella lettera precedente tra i vari intrecci di mercato ma in questo appuntamento del Campionato del Napoli dalla A alla Z vogliamo essere pragmatici e pensare solo al presente, che si chiama Coppa Italia ed Inter. Ospina ben lo sa ed è pronto, conscio di essere tra i primi nelle gerarchie di Gattuso nonostante il futuro incerto (LEGGI LE SUE PAROLE). Difficile trovare subito l’assetto perfetto in campo dopo tre mesi di stop forzato ma si riparte da dove si era concluso, cioè dalle sicurezze tra i pali e da quel modo di giocare che tanto piace al tecnico azzurro. Una maglia subito pronta da titolare (LEGGI LA NOTIZIA) e via, pronto a difendere la porta dalle incursioni di Lukaku e compagni. Almeno si spera. 

P come Problemi

Che caos questa Coppa Italia. Tutti a fare i capricci quando la situazione in realtà al momento è serena, incognite a parte. Non solo l’Inter ma anche Milan e Juventus, che giocheranno venerdì, pronte alla protesta per il fitto calendario da seguire. Un tour de force per tutte, ancor di più per chi ha delle partite da recuperare ma il Napoli ne approfitta per vestirsi a festa per il ritorno in campo, concentrato ed ilare in quel di Castel Volturno. Ogni decisione va bene per la truppa partenopea: il diktat resta soltanto dare il massimo e centrare la qualificazione in finale con un bel tesoretto in palio (LEGGI LA NOTIZIA). Dita incrociate, mi raccomando. 

Q come Qui

In un periodo di forti incertezze non solo per quanto riguarda il presente ed il futuro ma persino per la vita quotidiana e per le cose più semplici, una certezza ricorreva in ogni appuntamento del Campionato del Napoli dalla A alla Z: il futuro di Gennaro Gattuso all’ombra del Vesuvio. Eh sì, tra intrecci di mercato, valigie pronte e rinnovi contrastati, il prosieguo dell’avventura partenopea da parte del tecnico di Corigliano non è mai stata messa in dubbio, così come confermano anche le parole del diesse Giuntoli (LEGGI LE PAROLE DI GIUNTOLI). E noi ovviamente, non potremmo esserne più felici!

R come Ripresa

Purtroppo in quel di Castel Volturno non è stata una settimana composta esclusivamente da sorrisi e serenità. Il lutto che ha colpito Ringhio ha scosso tutto l’ambiente nonostante la concentrazione sia stata altissima, anzi. Consueti due giorni di riposo per la truppa ed allenamento persino prima di correre in Calabria per il funerale: gesto che tutta la squadra ha accolto con grande unione d’intenti e con un minuto di raccoglimento proprio per omaggiare e sostenere il proprio allenatore (LEGGI LA NOTIZIA). Uniti. 

S come Solidarietà

E’ stata anche la settimana della solidarietà, quella di tanti giocatori del Napoli e del Presidente De Laurentiis che hanno voluto commentare il tragico episodio dell’omicidio a Minneapolis di George Floyd da parte della Polizia. Un dramma che ha colpito il mondo intero e non solo la comunità di colore, al quale il massimo dirigente partenopeo ha posto rilievo sui suoi canali social: “Apprezzo che molti calciatori del Napoli abbiano solidarizzato con la protesta che dilaga in tutto il mondo. Non possiamo più accettare episodi di brutalità e di razzismo. Dobbiamo reagire” (IL MESSAGGIO DI DE LAURENTIIS).

T come Tira e molla

Tra le varie situazioni da sistemare in casa Napoli, c’è anche quella che riguarda Josè Maria Callejon che, come già abbiamo abbondantemente analizzato negli scorsi appuntamenti del Campionato del Napoli dalla A alla Z, sta valutando se restare ancora in azzurro o cambiare aria. Se nelle scorse settimane la corsa alla pretendente si era fatta davvero calda con la Liga che scalpita, adesso il rinnovo non sembra cosa impossibile (LEGGI LE ULTIME). Nel frattempo, via di Tik Tok. Volare alla Z per credere. 

U come Ultimissime

Fermi tutti, ha parlato Cristiano Giuntoli. Non lo fa spesso ma questa volta è per dire cose importanti sul presente e sul futuro del Napoli. I rinnovi ormai fatti di Mertens e Zielinski, le indecisioni di Callejon ed ancora la permanenza di Milik che non è così scontata ma neanche lontana, dovrebbe però “cambiare testa” (LEGGI LE SUE PAROLE). Insomma, tutto ancora in gioco così come il finale di stagione. Iniziamo a viverlo, poi ci focalizzeremo sul mercato. Adesso però, tutti al cento per cento, mi raccomando.

V come Via Vai

Nota di colore in chiusura di questo ultimo appuntamento special edition del Campionato del Napoli dalla A alla Z. Ci sarà infatti una novità per la ripresa della serie A, un elemento che gli appassionati di calcio ed i divoratori delle serie minori già conoscono bene: i cinque cambi. Preparatevi al caos estremo, al tutto può succedere, ai conti matematici che fanno sbiancare anche gli algoritmi per assegnare lo scudetto. Sì, perchè la macchina infernale dei cinquecaaaambiiii sarà una bella e stimolante rivoluzione, necessaria anche per evitare infortuni dopo il lungo stop (LEGGI LE ULTIMISSIME). Ed a noi le novità piacciono sempre tantissimo!

Z  come Zapping

Dulcis in fundo, dicevano i latini ed anche io, cattivella come sono, ho lasciato alla fine l’elemento della settimana che più mi ha stupito. No, non è la Lamborghini di Insigne e neanche il baffetto da sparviero di Mariolone Rui. Bensì è la nuova ed ahimè inaspettata carriera da TikToker di Josè Maria Callejon. Il forte giocatore azzurro è alquanto adorabile versione ballerino formato famiglia insieme alla figlia Paula ed alla moglie Marta, intonando i migliori balletti trend topic del momento. E si impegna ancor più dei tagli per Insigne e dei cross a centro area. Mito indiscusso della settimana!

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *