fbpx

Juventus Napoli, Palmeri a Radio Crc: “Per battere la Juve serve vincere pure col Crotone. Ospina, Meret ecco come la penso”

Infortunio Meret

Juventus Napoli, Palmeri a Radio Crc: “Per battere la Juve serve vincere pure col Crotone. Ospina, Meret ecco come la penso”

Sarà di sicuro una partita densa di significati e vincerà chi butterà il cuore in campo.

Juventus Napoli mercoledi 7 aprile

Juventus Napoli, recupero del 4 ottobre 2020, si giocherà mercoledi 7 luglio all’Allianz Stadium di Torino e sarà uno di

quegli incontri che rappresentano lo spartiacque tra il successo e l’insuccesso, tra la vittoria e la sconfitta, tra la costruzione

del futuro ed il rammarico del passato.

Napoli Crotone sabato 3 aprile

Prima ancora il Napoli dovrà incontrare il Crotone in casa, al D.A.Maradona, e potrà fare le prove generali per il successivo incontro infrasettimanale con i bianconeri.

Sarà l’occasione per Gennaro Gattuso di gettare le basi per il modulo e gli uomini da scegliere, nella certezza che mancheranno Ospina e Demme per infortunio.

Sarà la volta di vedere in campo Meret del quale tutti noi diciamo un gran bene e per il quale ci auguriamo di continuare a giocare con la squadra del Napoli.

Il tedesco napoletano, Diego Demme, potrà essere sostituito da Bakayoko in coppia con Fabian a ridosso della difesa, nella speranza di creare filtro e poi gioco per il reparto avanzato.

Nel corso di ‘Arena Maradona’ su Radio Crc è intervenuto Tancredi Palmeri, giornalista di BeInSports.

“Non è ancora il caso di pensare alla Juve – ha detto Palmeri a Radio Crc – Gattuso sa che sabato non potrà esagerare col turnover, perché il miglior modo di preparare la trasferta di Torino è battere il Crotone”.

Un commento anche sull’alternanza tra Ospina e Meret. “Ci si aspettava di più da Meret – ha detto Palmeri – visto che è stato pagato 25 milioni. Gattuso gli preferisce Ospina per la costruzione dal basso, ma anche Meret sta migliorando. Il futuro dei due dipenderà dalla scelta dell’allenatore. Credo che Meret possa andare via in prestito soltanto nel caso lo chiedesse esplicitamente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.