fbpx

Napoli Lazio 1-2, cocente sconfitta degli azzurri al Maradona

Napoli Lazio 1-2

Napoli Lazio 1-2, cocente sconfitta degli azzurri al Maradona

Alla terza giornata di campionato il Napoli si ferma dinnanzi alla Lazio di mister Sarri subendo la sconfitta con il punteggio di 1-2.

Poteva essere più ampio il passivo per i napoletani se ai biancazzurri non fossero stati annullati due gol, da non convalidare per presunti offside, s’intende!

Quali motivazioni a supporto di questa sconfitta?

Il Napoli aveva cominciato bene imponendo il proprio gioco e aggredendo gli avversari per buona parte del primo tempo.

Purtroppo non si è trovata la via del gol e la fase difensiva partenopea ha manifestato grosse lacune, facendosi infilare da Felipe Anderson e da Luis Alberto,

questi al culmine di un periodo di forma eccellente, nei contropiede che i partenopei hanno concesso.

Gli errori di Garcia

Vanno sottolineati anche gli errori del tecnico Garcia che nella ripresa estrometteva Kvaratskelia a favore di Raspadori, incapace di aggirare la difesa laziale,

imbottigliandosi nella trequarti e lasciando spazio agli esterni di destra laziali di supportare la fase offensiva.

Inoltre l’errore di valutazione nel sostituire Zielinski, in quel momento del gioco capace di fare la differenza e illuminare il reparto offensivo partenopeo, sottraendo

una fonte di gioco essenziale per la produttività offensiva.

Anche l’ingresso di Lindstrom per sostituire Politano è stato un azzardo.

Il calciatore danese ha bisogno di spazio dinnanzi a se per giocare al meglio, ma i laziali erano ammassati in retroguardia a difesa del risultato a loro positivo.

In tal modo l’apporto del giovane centrocampista napoletano è stato nullo.

Sia ben chiaro che nulla è compromesso, ma si aspettava questa partita per capire quali progressi avesse fatto il Napoli e come si sarebbe sviluppata la fase difensiva

senza il perno Kim, inadeguatamente sostituito da Juan Jesus.

Avrà da lavorare parecchio Garcia dovendo immediatamente correre ai ripari per garantire copertura a Meret, stasera anche lui un po’ in ombra sulle realizzazioni

subite.

Per la cronaca le realizzazioni sono state di Luis Alberto con un delizioso tacco, di Zielinski con un tiro deviato che ha spiazzato Provedel, da Kamada con un preciso appoggio nell’angolo alla sinistra di Meret.

Appuntamento a sabato prossimo contro il Genoa in trasferta in Liguria, dove di sicuro il Napoli dimostrerà che la Lazio è stato solo un incidente di percorso.