Il Campionato del Napoli dalla A alla Z – Gli azzurri in quarantena protagonisti sui social tra allenamenti, cori e tanta beneficenza

Il Campionato del Napoli dalla A alla Z si trasforma in un batter d’occhi nella quarantena del Napoli sempre rigorosamente dalla A alla Z, con tutto ciò che è accaduto in questa settimana di stop, con gli scenari futuri e le voci dei protagonisti

Un bel po’ di settimane senza calcio ma i temi non mancano: il mercato, la grande beneficenza dei giocatori partenopei, gli allenamenti personalizzati assegnati da Ringhio via whatsapp ed anche tanti siparietti social: tutti i dettagli e le curiosità nel Campionato del Napoli dalla A alla Z special edition!

A come Allenamenti

Iniziamo dalla giusta decisione divulgata dalla società partenopea: stop agli allenamenti almeno fino al 18 marzo ma non si scappa da una tabella personalizzata di lavoro da effettuare rigorosamente a casa (LEGGI LA NOTIZIA). In smart working, così come stiamo procedendo un po’ tutti. Con la differenza però, che il whatsapp con gli esercizi da eseguire non ci sia arrivato dal duo Gattuso-Canonico con tanto di raccomandazioni per questo periodo di quarantena (LEGGI I DETTAGLI). Semplicemente fantastici ed azzurri che hanno preso subito alla lettera il da farsi postando foto e video in casa con gli esercizi, accompagnati da figli, mogli…ed anche cani. Applausi!

B come Beneficenza

Che il cuore del club azzurro e dei suoi giocatori sia sempre stato grande lo abbiamo già sottolineato negli scorsi appuntamenti del Campionato del Napoli dalla A alla Z ma i protagonisti partenopei in questo momento di grandissima difficoltà per Napoli e l’intera Italia sono stati davvero strepitosi. Non solo la società ma in primis il capitano Insigne (LEGGI I DETTAGLI DEL SUO GESTO) così come la famiglia Callejon e tanti altri, sono stati portavoce di numerose raccolte fondi per gli ospedali con delle donazioni davvero importanti. Insieme a loro i calciatori di tutta Italia, che hanno fatto la differenza con tantissimi gesti non passati inosservati. Ed è proprio questa la solidarietà di cui abbiamo bisogno per emergere da questo bruttissimo momento, chapeau.

C come Chissà quando

In tantissimi ci hanno posto una domanda importante in questi giorni, alla quale proverò a rispondere in questo appuntamento del Campionato del Napoli dalla A alla Z: quando riprende la serie A? In primis, cari amici, speriamo tutti che il virus posa debellarsi quanto prima ma non è detto che le nostre domeniche calcistiche potranno tornare alla normalità. Il tempo a disposizione infatti sarà sicuramente poco per disputare le restanti gare e si potrebbe pensare ad una doppia chance, sospensione o playoff e playout snelli (LEGGI I DETTAGLI). Vi lascio prendere una camomilla rilassante e ne parliamo ancora, dopo. Niente panico nel frattempo: magari è la volta buona che vinciamo lo scudetto!

D come Distanti ma uniti

Bellissima iniziativa quella di Matteo Politano insieme a tantissimi calciatori italiani che con una foto sui social tende virtualmente un braccio come a creare una catena umana con i suoi follower, azzerando l’impossibilità nel restare vicini. Distanti ma uniti il suo appello, solo uno dei protagonisti della campagna social Restiamo a casa, lanciando l’importantissimo hashtag del momento (GUARDA IL VIDEO). Esempi nel calcio così come nella vita, aspetto assolutamente da non sottovalutare.

E come EurOspina

Cari amici del Campionato del Napoli dalla A alla Z, questo è il momento che preferisco ed ho aspettato quasi un’intera settimana per parlarvene. Nel momento in cui il premier Conte ha varato il decreto Io resto a casa, c’è stata l’assurda corsa notturna alle provviste nei supermercati, che sarebbero rimasti assolutamente aperti. Tra coloro presi dall’ansia di un paradossale MORIREMO TUTTI DI FAME c’erano anche degli azzurri, prontamente paparazzati: si tratta di Callejon, Ospina e Llorente, beccati in fila chilometrica (e senza distanza di sicurezza nè mascherina) all’esterno di un punto vendita partenopeo (GUARDA LE FOTO). Meno male che non vi ha visto De Luca ragazzi, altrimenti andava a finire proprio male.

F come Flash Mob

Tra le iniziative del Napoli di questo fine settimana, c’è stato un bellissimo flash mob lanciato dai canali social partenopei (LEGGI LA NOTIZIA), sfruttando la scia del cantamose una canzone fuori al balcone tutti insieme, per prenderci la bronchite e per eliminare il consueto vecchio astio tra vicini e condomini. Scherzi a parte, la dinamica era semplice: ore 19.45 di sabato pomeriggio, cantare tutti a squarciagola Un giorno all’improvviso, caricare il video sul web con l’hashtag #hadapassaanuttata. Portavoce ovviamente un carichissimo Lorenzo Insigne…ma questa volta non commento, guardatevi il video!

G come Gattuso 2023

Ebbene sì, ci sono anche delle belle notizie in questo particolare appuntamento del Campionato del Napoli dalla A alla Z versione quarantena. Tra queste, un’importante indiscrezione sul futuro all’ombra del Vesuvio di Gennaro Gattuso, che sembra volga verso il prosieguo. Si è parlato infatti della concreta possibilità di continuare ancora insieme, con il presidente De Laurentiis molto soddisfatto del lavoro svolto dal tecnico ex Milan. Si parla persino di firma fino al 2023 (LEGGI LA NOTIZIA). Noi ovviamente siamo felicissimi. Forza Ringhio, insieme più che mai sempre a suon di urla e di abbracci!

H come Ho visto Zlatan

Abbiamo parlato di emergenza covid-19, di campionato, di paure, di beneficenza, di futuro ed è quasi impossibile non disquisire anche di mercato…anzi, di fantamercato. Sembra infatti, che l’idea Ibrahimovic al Napoli fosse cosa non troppo utopica anzi, che il forte attaccante prima di aver accettato il Milan fosse stato fortemente indeciso se sposare o meno la causa azzurra, non per la presenza di Ancelotti bensì per il fascino della piazza. L’idea era di essere venerato come Maradona, tra la gente che ti acclama e che impazzisce per te (LEGGI L’INDISCREZIONE). Eh no, Zlatan, non funziona così. Di D10S ce n’è uno solo, come lui nessuno mai. Sorry.

I come Intelligenza

Finalmente la notizia tanto attesa è arrivata in settimana: sospensione di Europa League e Champions League. Eh sì, eravamo alquanto preoccupati non solo per Valencia-Atalanta disputata a porte chiusa ma con migliaia di tifosi di casa appostati all’esterno del Mestalla festanti ed accalcati non rispettando ovviamente la distanza di sicurezza l’un altro ma ancor di più per Liverpool-Atletico Madrid disputata a porte aperte, come se nulla stesse succedendo nel mondo. Il risultato? Decine di casi positivi in Premier ed in Liga, con una situazione sempre più allarmante per tutta Europa. Ahimè, il dio denaro viene sempre prima di tutto, anche del raziocinio e dell’intelligenza.

L come Lungomare

Cari amici del Campionato del Napoli dalla A alla Z special edition, concedetemelo: nei giorni scorsi è stato comunque un piacere ammirare Dries Mertens correre sul lungomare di Napoli, scendere a piedi da casa, incappucciato rispettando la distanza di sicurezza e con tanto di mascherina. Si è concesso anche qualche selfie con delle fortunate tifose, ugualmente a debita distanza, così come non sono mancati i sorrisi in questo momento difficile. Anche nel suo caso per fortuna non è stato beccato in flagrante dal Governatore De Luca: da ieri infatti allenamenti casalinghi sul terrazzo insieme a Kat e Juliette, sotto lo splendido sole di Napoli. Bene così!

M come Mai ko

Proseguiamo con le statistiche-compagnia tratte dalle pagine on line del sito del Napoli. Abbiamo parlato di Coppa Italia, ora tocca alla Champions League, per un primato da non sottovalutare. Quella di Callejon e soci infatti, è l’unica squadra italiana che non ha mai perso in questa edizione della competizione internazionale, insieme soltanto a Barcellona, Manchester City e Bayern Monaco (LEGGI I DETTAGLI). Bravi ragazzi, mica pizza e fichi! 

N come Notizie

In questo periodo di allarmante entropia, stanno dilagando sempre più le fake news. Alcune sono davvero sconcertanti ed anche il Napoli si sta divertendo a scovarle, tema ovviamente calcio. Tra queste, la possibilità di una richiesta del club per far rinviare la gara contro il Barcellona. “Il Napoli smentisce di aver chiesto il rinvio della partita con il Barcellona. Il Napoli si attiene alle decisioni del Governo italiano e dell’Uefa” si legge sui canali azzurri (QUI LA NOTIZIA), smascherando così l’ennesima bufala. Intrepidi. 

O come Out

Momento informativo, che non può mancare. Prima dello stop del campionato, un altro azzurro si era fermato in infermeria, con il verdetto divulgato sui canali ufficiali partenopei. Si tratta di Nikola Maksimovic, particolarmente sfortunato in questa stagione. Per lui distrazione di primo grado del gastrocnemio mediale della gamba destra (LEGGI IL BOLLETTINO) con i tempi di recupero da valutare. Non chiedeteci però delucidazioni: decriptare il linguaggio medico sarebbe davvero troppo.

P come Positivi

Diciamoci la verità cari amici del Campionato del Napoli dalla A alla Z: c’è ancora tantissima ansia e preoccupazione per il diffondersi del coronavirus ed i colpiti da questa pandemia hanno il sostegno di tutto il Paese. In alcuni casi però, il senso di angoscia cresce per determinati personaggi che conosciamo bene e che nell’immaginario collettivo forse sarebbero potuti essere immuni, al di sopra di tutto. Eh sì, il covid-19 non conosce distinzioni e può improvvisamente colpire davvero chiunque, anche coloro che fanno del calcio la propria vita. E’ il caso ad esempio di Daniele Rugani, Manolo Gabbiadini, Cutrone e Pezzella della Fiorentina e Depaoli, Barreto e Bereszynsky della Sampdoria (LEGGI I DETTAGLI). Tanti altri come loro, tanti altri forse che ancora non lo sanno. Un abbraccio a tutti, certi che vinceranno anche questa importantissima partita!

Q come Quarantena

Ciò che sta succedendo in Italia, in Europa e nel Mondo deve far riflettere, al di là del calcio e del suo sistema che muove business ed interessi. Intere squadre in quarantena, intere famiglie allertate, atleti costretti in altri sport quali pallavolo e basket a disputare le proprie gare anche se in condizioni non di sicurezza, nelle zone rosse prima dell’allargamento del decreto Conte. La vita, la salute degli sportivi vale davvero così poco rispetto ad uno stop anticipato dei campionati, giunto quando ormai la situazione era già grave ed allarmante? Abbiamo ed avete tutta la quarantena per pensarci…

R come Re Carlo

Spazio agli appelli, così come non mancano mai nel Campionato del Napoli dalla A alla Z. No, Carletto, questa proprio non ce la puoi fare. Non ti puoi rubare Allan, non puoi circuirlo e convincere ad andare via per giungere alla tua corte. No, non si fa. Poi ci si mette anche l’Inter, anche il Psg… Insomma, stiamo a marzo, senza campionato e già la stiamo vivendo male.

S come Sospeso

Facciamo un passo indietro e riprendiamo quel biglietto per il treno per Yuma, deragliato e mai arrivato a Piazza Garibaldi. E’ emersa una nuova indiscrezione in settimana, sul mancato arrivo a Napoli di James Rodriguez la scorsa estate. Sembravano esserci infatti troppe perplessità da parte del presidente De Laurentiis e del ds Giuntoli, che hanno così preferito far sfumare l’affare. Cosa sarebbe successo se fosse arrivato il forte colombiano? Ovviamente non possiamo saperlo ma chissà se in futuro qualche dubbio ce lo potremo togliere comunque…

T come Tutto chiuso

Tutto chiuso. Non parliamo dei supermercati tanto cari ad Ospina (rileggi subito la lettera E per cogliere il riferimento…ndr) bensì degli aeroporti, con i voli internazionali cancellati. Eh sì, il portiere partenopeo ha rilasciato un’intervista all’emittente spagnola ESPN nella quale ha parlato delle sue preoccupazioni attuali e del pensiero di tornare in Colombia, impossibilitato dal blocco dei trasporti internazionali (LEGGI QUI LE PAROLE DI OSPINA). Forza David, uniti si può combattere questa grave emergenza…e rigorosamente tutti a casa.

U come Unici

Per ammazzare un po’ il tempo, il sito ufficiale del Napoli ci delizia con una serie di statistiche della stagione in corso (LEGGI QUI). Un altro dato che emerge è che gli azzurri sono gli unici e non aver subito nessuna rete in Coppa Italia. Avremmo tanto voluto allungare la striscia positiva anche al San Paolo ma ahimè, non è stato possibile causa virus. Inoltre, sono ben tre i clean sheet per gli azzurri a fronte di 4 gol segnati, quasi tutti a firma di Lorenzo Insigne. Mattatore.

V come Vino

Chiosa social della settimana sull’ennesimo post del solito Ciro Mertens alle prese con l’allenamento personalizzato del duo dinamico Canonico-Gattuso, in una location d’eccezione: il terrazzo di casa con vista sul mare e sul Vesuvio (GUARDA LA FOTO). Tutto sembra meno difficile quando hai la fortuna di abitare in un pezzo di paradiso, hanno commentato su Instagram, così come sono giunte tantissime risposte di colleghi calciatori e vip su un particolare del suo video. Il belga infatti, ha utilizzato come peso una super bottiglia di vino, con la didascalia “Il mio più grande consiglio: un po’ di vino è la soluzione a un sacco di problemi”. Concordiamo, alla salute!

Z come Zero

Zero. Come la voglia di mollare, di darla vinta a questo maledetto virus, di rinunciare ad un sorriso anche quando le giornate sembrano spente e monotone. Zero come il pessimismo, come la tolleranza verso chi è negligente, meno responsabile e non si rende ancora conto della gravità di questa pandemia. Di chi non sa che restando a casa non salva solo se stesso ma l’Italia intera. Infine, come la necessità di prendersi troppo sul serio: approfittiamo di questo periodo per godere delle cose belle che la vita ci offre, la famiglia, il relax, una casa accogliente…e perchè no, anche le registrazioni delle vittorie del Napoli, che fanno sempre bene al cuore. A lunedì prossimo!

RIPRODUZIONE RISERVATA

🖨

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *