fbpx

Il Campionato del Napoli dalla A alla Z – Tamponi e poi allenamenti ma a Castel Volturno tiene già banco il mercato

Il Campionato del Napoli dalla A alla Z prosegue nel suo momento sabbatico in attesa di conoscere, si spera in settimana, le sorti della serie A e delle Coppe

Tutto ancora fermo, con gli allenamenti che possono riprendere ma vige ancora una grandissima incognita a mmò di spada di Damocle sulle teste delle squadre italiane, Napoli compreso. Una situazione che resta molto delicata, da evolversi step by step e che lascia i tifosi ancora orfani del loro amato calcio. Al contempo dichiarazioni, retroscena, curiosità, mercato e tanti sorrisi: questo e molto altro in un’altra special edition del Campionato del Napoli dalla A alla Z!

A come Agenti

Abbiamo capito che la noia si fa sentire più che mai in questa quarantena ed anche che, con il futuro alquanto incerto, bisogna già pensare al mercato. Ma scomodare in maniera così ripetuta gli agenti sembra quasi una forzatura. Ben lo sanno coloro che curano gli interessi di Callejon e Fabian Ruiz, al centro del vortice di acquisti e cessioni in casa Napoli. “Il rinnovo di Josè? La situazione è ancora in stand-by. Non ho sensazioni perché contano solo i fatti che al momento non ci sono” (LEGGI LE SUE PAROLE). Quilòn for president. Non da meno il collega che cura la procura di Ruiz, che lascia la situazione in sospeso rassicurando però gli azzurri. Bene ma non benissimo. 

B come Beneficenza

Cari amici del Campionato del Napoli dalla A alla Z, eccoci giunti ad una delle notizie più belle della settimana. E’ cosa ormai risaputa che il nostro Mertens aveva devoluto la sua maglia di Napoli-Barcellona all’asta di beneficenza “Je sto vicino a te” organizzata dalla fondazione Cannavaro-Ferrara. Sì, proprio la casacca del record di reti nella storia del club partenopeo. Tantissime offerte ricevute ed indovinate chi se l’è accaparrata per ben 15.000 euro? Aurelio De Laurentiis! Eh sì, proprio il patron a nome del Napoli tutto, per conservarne un pezzo indimenticabile della società (LEGGI LA NOTIZIA). Ottimo lavoro, ben fatto presidente!

C come Caos

Regna ancora sovrano il caos in serie A ed in tutti i campionati europei. Alcuni, come quello francese ed il belga hanno chiuso anticipatamente i battenti ma in Italia proprio non si può perchè senza calcio non c’è sopravvivenza. Mica dei tifosi e di coloro che gravitano intorno alle società eh, bensì delle pay per view. Sarcasmo a parte, si è trovata l’intesa per la ripresa degli allenamenti entro giovedì, tamponi e controlli compresi, poi si procederà per step per verificare la possibilità e le modalità di prosieguo. A lunedì prossimo per gli aggiornamenti, tanto la situazione cambia ogni ora. Che rassegnazione.

D come Dries

Dries, ci stai realmente facendo preoccupare. Questo rinnovo che non arriva, il Chelsea che farebbe ancora una volta carte false pur di averti, l’Inter che non molla la presa ed è certa che sia una destinazione per te gradita (LEGGI LE ULTIMISSIME). Eh no, stiamo soffrendo troppo: il periodo è già delicato ed il sol pensiero di perderti così fa troppo male. Persino Gattuso si vuole tutelare alla ricerca di un tuo sostituto (LEGGI LA NOTIZIA): no, credo proprio non esista un altro scugnizzo furioso come te, con quell’azzurro nel cuore, nell’anima e sulla pelle. Semplicemente Ciro. 

E come Estremi difensori

Tempo di tedio ma anche di mercato, in attesa di conoscere in questa settimana il futuro del campionato e delle Coppe europee. Valzer di difensori, attaccanti, mediani richiesti dalle big d’Europa ma tra coloro che potrebbero avere la valigia non pronta ma almeno fuori dal cellophane, ci sono anche i portieri partenopei. Da valutare il futuro di Meret, alla ricerche di certezze, fiducia e minutaggio per giocarsi una chance ai prossimi europei. Non certissimo della permanenza in azzurro tentato dal Boca figura anche Ospina così come dichiara il suo procuratore (LEGGI L’AGENTE DI OSPINA) anche se ormai conosciamo bene le tecniche di approccio al calciomercato. Insomma, no problem. Forse.

F come Figlio di Napoli

Era il 3 maggio 2014 quando la vittoria del Napoli in finale di Coppa Italia a Roma contro la  Fiorentina passò in secondo piano in una notte tragica, non solo per i tifosi azzurri ma per tutto il mondo del calcio. Nel pre partita infatti, il sostenitore azzurro Ciro Esposito nei pressi di Tor di Quinto fu vittima di un feroce agguato immotivato da parte dell’ultras romanista Daniele De Santis. Dopo 50 giorni di agonia Ciro perse la vita, segnando in maniera forte ognuno di noi, ancor più chi quella sera era all’Olimpico ed ha vissuto ogni tragico secondo sulla propria pelle. Nessun grado di giustizia ripagherà mai il dolore della famiglia, che ha sempre mantenuto un comportamento esemplare. Ma di una cosa ne potete essere sempre certi: Napoli non ti dimenticherà mai Ciro. Mai.

G come Gargarismi

Ave a te, o D10S. E’ il tuo momento, sei tu ancora per un’altra settimana il soggetto più richiesto delle dirette degli ex calciatori ed addetti ai lavori. Questa volta però, Lele Adani si è davvero superato. Nella consueta bellissima ed imperdibile diretta con Bobo Vieri, prima di parlare del giocatore più forte di tutti i tempi si è lavato i denti, “sciacquato la bocca” così come si dice in gergo, fatto due gargarismi e poi via, con la solita poesia nel raccontare el Pibe in quel di Napoli. Pura magia, batticuore assicurato.

H come Helpful

Aiuto. Quello da concedere, da regalare, da donare a chi davvero ne ha bisogno in questo momento di estrema difficoltà. Che Faouzi Ghoulam avesse un cuore d’oro era già risputo ed abbiamo avuto modo di constatarlo in questi anni all’ombra del Vesuvio. Oltre ad aiutare medici e sostenere gli ospedali italiani e partenopei nell’emergenza coronavirus, il terzino algerino ha portato scorte e provviste agli immigrati di Piazza Garibaldi tramite una nota associazione, salvando così circa 1400 famiglie (LEGGI LA NOTIZIA). Immenso!

I come In contatto

Quanto ci sei mancato Mariolone! Ci mancava il tuo baffetto da sparviero, lo sguardo fiero e furbo, quei cross e dribbling ubriacanti sulla fascia. Per questi ultimi ci tocca ancora aspettare ma già ascoltare la tua voce ricca di ottimismo ci riempie di allegria. In una lunga intervista alla radio ufficiale del Napoli, Mario Rui ha parlato del suo rapporto con Napoli, il Napoli ed i compagni di squadra. “Ci sentiamo spesso noi compagni di squadra, a volte facciamo anche videochiamate. L’ultima due giorni fa io, Hysaj e Insigne” (LEGGI LE SUE PAROLE). Insomma, amico di tutti: non ne avevamo dubbi!

L come Leader

Primo step verso la ripresa delle ostilità, cari amici del Campionato del Napoli dalla A alla Z. Si riparte dagli allenamenti, così come confermato dal club partenopeo. Si è incaricato il capitano Lorenzo Insigne, con gli occhi lucidi ed i polpastrelli sudati, a comunicare telefonicamente ai compagni la lieta novella(LEGGI I DETTAGLI). Un messaggio sul gruppo whatsapp di squadra ed una grande carica da parte del 24 azzurro. “Iamme uagliù”, ci sembra già di sentirlo.

M come Matador

Spoiler alert: cari amici del Campionato del Napoli dalla A alla Z, adesso ci lasceremo andare ad illazioni e false speranze, vi avverto perchè ci tengo a voi. In settimana si è ancora parlato di quanto Edinson Cavani possa cambiare aria a fine stagione. Inter in pole, mezza Europa che prova a “scipparlo” dal Psg e la pazza idea Napoli (LEGGI LA NOTIZIA). Eh sì, sottolineo pazza, romantica, d’altri tempi…ed ahimè al momento nuovamente poco concreta per tante ragioni. Anagrafe, ingaggio e prospettive su tutte ma le vie del calciomercato sono infinite e chissà…per un treno per Yuma mai arrivato magari c’è uno da Parigi in partenza.

N come Nostalgia

Settimana di grandi dichiarazioni per gli azzurri in questo appuntamento del Campionato del Napoli dalla A alla Z. Dopo Mario Rui ha infatti parlato un altro baluardo della difesa partenopea (…), Nikola Maksimovic. Tanti argomenti trattati: futuro, presente e mercato, con un occhio particolare alle mancanze in questo brutto periodo di quarantena lontano dai campi e dagli stadi. “Anche quando vai a prendere un caffè e ti metti a parlare di tutt’altro, dall’altro tavolo ti fermano subito e dicono Uagliò, allora sabato vinciamo? Queste sono le piccole cose che mi mancano di più”. (LEGGI LE DICHIARAZIONI). Lacrime.

O come Ok

Non poteva mancare in questo nuovo appuntamento con il Campionato del Napoli dalla A alla Z un focus su una strana coppia. In realtà sono più simili di quanto si possa immaginare: mezza età, voce particolarmente burbera, spiccate capacità attoriali, gran carattere e nessuna timidezza a stare sotto ai riflettori, assumendosi costantemente le responsabilità delle proprie azioni. Parliamo di Vincenzo De Luca ed Aurelio De Laurentiis, a braccetto per la ripresa degli allenamenti del Napoli (LEGGI IL DETTAGLIO). E la notizia è proprio questa: qualcuno è riuscito ad assecondare le richieste del Governatore della Campania senza farlo arrabbiare. Applausi per te, ADL.

P come Parrucco

Eccoci qui arrivati al premio video della settimana per il Campionato del Napoli dalla A alla Z: non lo vincono gli scherzi sul web o le nuove reaction abbraccio dei social bensì Josè Maria Callejon. Eh sì, a molti è passato inosservato ma di certo non a noi. Tramite il profilo di sua moglie Marta, ha pubblicato varie storie dove palleggiava in casa. Baffetto da sparviero ed un capello che più che in lunghezza è cresciuto in larghezza ed altezza, rendendolo irriconoscibile (GUARDA IL VIDEO). Stress da rinnovo, inutile negarlo. E da chiusura barbieri. 

Q come Qb

Quanto basta. Si usa nelle ricette, nella gestione della rabbia e del sarcasmo ed anche nelle decisioni importanti da prendere per il futuro. In vista della ripresa degli allenamenti, c’è da parlare in casa Napoli di un elemento fondamentale per la serenità altrui, il taglio stipendi. Ovvio, visto che per due mesi si è stati in quarantena senza giocare e/o allenarsi a Castel Volturno. Ecco che De Laurentiis ha parlato con il capitano Insigne a nome della squadra concordando un modus operandi che andasse bene per tutti (LEGGI I DETTAGLI): amici come prima e situazione serena, pronti per scalare le prossime vette rigorosamente tutti insieme.

R Come Ritagli

Dolenti note, cari amici del Campionato del Napoli dalla A alla Z.  Sedetevi, fate un bel respiro, rilassatevi e poi proseguite nella lettura. Nella giornata di ieri è emersa una particolare indiscrezione, legata all’ex capo della Procura Federale, Giuseppe Pecoraro e di un dubbio legato ad Inter-Juventus di due anni fa, gara che poi propiziò l’ennesimo scudetto della Juve a discapito del Napoli. La Procura infatti richiese l’audio della conversazione tra l’arbitro Orsato ed il Var per la mancata espulsione di Pjanic ma lo stesso arrivò tagliato (LEGGI L’INDISCREZIONE). Risultato? Archiviazione obbligata, solito fegato amaro e sogni infranti tra San Siro ed il famoso hotel di Firenze. Inquietante.

S come Serie Tv

Ahhhh, questa è la mia indiscrezione preferita della settimana e non ho potuto non condividerla con voi. Qualche giorno fa ha rilasciato una lunga intervista Yvan Le Mee, agente di Baptiste Santamaria tra gli obiettivi degli azzurri per il prossimo mercato. Il noto procuratore ha lanciato en passant l’idea di una serie tv su De Laurentiis, da divulgare sui canali streaming più noti. Io non vedo l’ora, in particolar modo attendo la fuga in motorino al momento del sorteggio dei calendari nell’estate 2011. Picco di ascolti, ci metto la mano sul fuoco. 

T come Tifosi

Ritorniamo sul Mariolone nazionale e sulle sue dichiarazioni alla radio ufficiale azzurra. Rui non ha parlato soltanto di obiettivi, ripresa e compagni di squadra ma anche dei tifosi partenopei, in un passaggio molto importante. “A Dimaro non sono partito bene con i tifosi, per fortuna con la voglia di lavorare ho dimostrato di essere un valore aggiunto per la squadra e i tifosi mi hanno sempre apprezzato e sono contento di questo” (LEGGI LE SUE PAROLE). Don’t worry, be happy Mariolone: ora sei nel nostro cuore per tutta la vita.

U come Un altro anno

Un altro anno all’ombra del Vesuvio. Sembra ormai cosa fatta, quasi scontata per il rinnovo di Ringhio Gattuso in azzurro, a prescindere dal prosieguo o meno del campionato e delle Coppe (LEGGI LA NOTIZIA). Non poteva essere altrimenti: l’ex Milan ha donato al Napoli una nuova linfa, gran carattere, ritrovata fiducia in sé ed anche tante prestazioni importanti e risultati positivi. Forza Rino, ancora insieme per arrivare lontano!

V come Volantino

Non tutti sono d’accordo con la ripresa del campionato. Presidenti e società a parte, gli ultras della Curva B del San Paolo con un volantino divulgato in settimana hanno fatto sentire la loro voce e soprattutto il loro importante punto di vista. “Finitela con questo teatrino ridicolo, abbiate rispetto per il dramma che sta vivendo il nostro paese, prendete atto che non ci sono i presupposti per terminare la stagione sportiva e fatevi da parte, lasciate che le istituzioni si occupino di riavviare l’economia sociale partendo da altre priorità”. Inizia così il loro forte messaggio (LEGGI QUI). Chissà se qualcuno li ascolterà e prenderà la stessa decisione.

Z come Zelo

Abbiamo parlato solo qualche lettera fa dell’accordo tra la Regione Campania ed il Napoli per la ripresa anticipata degli allenamenti in sicurezza a Castel Volturno. L’ok è arrivato da De Luca in vista dell’avvio della fase 2 prevista proprio per oggi. Attenzione ancor più grande e soprattutto una grande quantità di zelo: gli azzurri infatti non torneranno oggi sui campi casertani bensì soltanto giovedì perchè prima c’è una bella quantità di tamponi da effettuare. La sicurezza prima di tutto, così come la salute e l’incolumità dei protagonisti dello sport che amiamo. Speriamo. 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × cinque =